Oblio

Oblio,

il muto ticchettar

sul nudo selciato,

spinta terrena

di donna inconfondibile.

Il tuo passo lento

riconoscerlo so

senza guardarti il viso.

Solo tuo

il camminare

solo tuo

il guardarmi

senza cercarmi.

Spinsi i tuoi pensieri

tra i ricordi di ieri

quando ti guardai

e l’invito abbandonai.

Marco Fantuzzi

2 pensieri riguardo “Oblio”

I commenti sono chiusi.