Scorre il tempo

Lento lo scorrere del tempo

sui nostri lucidi visi,

lento e inesorabile

nelle rughe annuncianti.

Lento pare, finché ti volgi,

hai bruciato il cammino

e lacrime su orizzonti lontani,

quando bastavi a te stesso.

Lento scivoli sui tuoi squarci

e annusi nuovi amori

tra adulazioni e lusinghe,

ma nel tempo ammutolisci.

Lento guardi il tuo letto vuoto,

ti incupisce rammentare

le ultime braccia che hai stretto,

percepisci ancora gli odori di allora.

Lento il tempo è passato,

consumata è la candela,

perché tu, mio protettore,

hai soffiato sul cuore.

Marco Fantuzzi

8 pensieri riguardo “Scorre il tempo”

  1. in quel lento iniziare si racchiude un intensità poetica che si espande con affascinante creatività
    Bella la quartina:
    “Lento scivoli sui tuoi squarci

    e annusi nuovi amori

    tra adulazioni e lusinghe,

    ma nel tempo ammutolisci.”
    Complimenti
    Un caro saluto
    Francesco

    "Mi piace"

    1. Sono d’accordo con te, è davvero riuscita la quartina di cui parli, e mi stupisco sempre di quello che riesco a scrivere.
      Considera che sono pochi anni che scrivo e i complimenti che ricevo sono una grande gratificazione per me.
      Un saluto
      Marco

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.