Chiama piano _ Bertoli – Concato

 

Ogni giorno è sempre più forte il desiderio di un abbraccio, il calore di una stretta che ti rassicuri, che ti faccia capire che non sei solo. Che la vita in due è quanto di meglio si possa desiderare; è discussione sì, ma soprattutto condivisione, è sesso sì, ma soprattutto amore.

Marco Fantuzzi

Berlino in BW

“Street photography” in b/n attraverso gli occhi di un viaggiatore.

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Molte ombre, sempre meno luci.

Berlino, se non stai attento, è una città pericolosa; ci arrivi a 20 anni e ti risvegli che ne hai 40 senza aver combinato niente nella tua vita”; così me la descriveva una studentessa universitaria conosciuta lì qualche anno fa’. Capisco che questa frase detta da una laureata in “Storia della videoarte rumena degli anni 70” (giuro, esiste) possa perdere tutta la sua credibilità ma in quel momento la sentivo vera al 100%, lo sentivo sulla mia pelle. Berlino ti assorbe totalmente ed il rischio di non uscirne è reale.

Sono appena rientrato dall’ennesimo soggiorno in quella che è sempre stata, e forse ancora lo è, la mia città del cuore. L’ho vista cambiata, non è sicuramente la stessa Berlino di 10/15 anni fa: i punk hanno lasciato spazio agli hipster, i centri sociali agli uffici o a cocktail bar, i venditori…

View original post 204 altre parole

Un giorno nuovo

Più che cercare, dovremmo lasciarci trovare: da un giorno sempre nuovo.

A cosa serve l’ansia del conoscere se è solo fine a se stessa, se non la mettiamo a disposizione di un bene, se c’è l’individualità onnisciente dietro ad ogni cosa che facciamo.

Se una civiltà progredisce non è per merito di un leader, che troppo spesso diventa un elemento degenerativo, ma di una comunità dotata di discernimento.

 

Marco Fantuzzi

Forse…

Forse il mio demone è la Poesia,

io che credevo di avere un altro Demone

che mi sbranava il cuore,

che annichiliva le mie giornate,

che spegneva il Sole dentro me.

Forse non è questo il demone

che mi assale giorno e notte,

che non scalda le mie giornate

e non raffredda le mie notti,

forse è solo poesia che non esce

dalla cortina di pensieri che mi circonda.

Forse non dipinge i contorni della mia vita,

perché contorni non ci sono

e non ci sono orizzonti,

né un cielo da riempire,

né onde da togliere al mare

per sostituirle con le mie parole.

Forse ci sono naufragi da evitare

e cammini da scegliere

né boschi da attraversare

né traguardi da raggiungere

né donne infinite da amare.

Io non appartengo a me,

ma solo a chi mi vuole!

 

Marco Fantuzzi

20-02-2015

John Keats

“La vera malinconia non si trova tra l’oblio, la morte e l’oscurità, ma è associata col bello e con la percezione della sua transitorietà, e solo coloro che percepiscono intensamente la bellezza e il piacere possono provare malinconia”.

(da un saggio su KEATS – POESIE a cura di Silvano Sabbadini)