POESIA/ La poesia per Alda Merini

Alda Merini, mancano sempre le parole per qualsivoglia commento!

Silenzio tra due pensieri

Piu’ bella della poesia e’ stata la mia vita (Alda Merini)

alda-merini

Le più belle poesie

Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le mani aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
davanti a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.
Così, pazzo criminale qual sei
tu detti versi all’umanità,
i versi della riscossa
e le bibliche profezie
e sei fratello a Giona.
Ma nella Terra Promessa
dove germinano i pomi d’oro
e l’albero della conoscenza
Dio non è mai disceso nè ti ha mai maledetto.
Ma tu sì, maledici
ora per ora il tuo canto perchè
sei sceso nel limbo,
dove aspiri l’assenzio
di una sopravvivenza negata.

(da “Vuoto d’amore”)

Grazie Alda!
Basta leggerla, non serve altro, per capire che avrebbe meritato il Nobel per la Letteratura più di qualcunque altro.

View original post

Il Palio dell’Angelica – Scandiano

Arcieri vecchi e nuovi
Arcieri vecchi e nuovi
Aria di congiura
Aria di congiura

 

Due momenti di vita all’esterno del castello: nel prato tiro a segno per tenere caldo il braccio a servizio del feudatario, mentre sotto il ponte si prepara una congiura di palazzo.

 

Marco Fantuzzi

 

 

Ricordo

 

Silenzioso parco

Che hai colto il mio vociare bambino

Mamma accanto a me io non ricordo.

 

Donna deturpata dalla vita

Illusa e disillusa

Un volto angosciante

Sul mio giovane sorriso.

 

Spezzata fu la tua gioventù

Quando i sogni

Dovevan diventar certezze.

 

Quando l’amore per la vita

Si tramutò in odio

E tu non riuscisti più

A celarlo al tuo cuore.

 

Troppo grande era per te!

 

Marco Fantuzzi

03-03-2015

Libro

 

Care amiche e amici di WordPress, è finalmente partito il progetto libro. Si tratta della autopubblicazione di una silloge poetica, ho scartato le proposte delle case editrici perché troppo onerose. Le poesie sono per la maggior parte prese dal blog, ne ho selezionate circa cinquanta. I tempi per la pubblicazione non saranno brevi, però ci tenevo a portarvi a conoscenza del fatto, perché ultimamente sono stato poco presente qui, ma spero mi perdonerete. Nel caso tutto questo avesse successo, sono già pronte altre cose, assolutamente inedite per il prossimo anno. Sostenetemi con la pubblicità e il passaparola se ciò che leggerete o deciderete di acquistare vi piacesse. Ci sentiremo nuovamente a parlare di questo progetto, vi terrò aggiornati per condividere con voi le mie realizzazioni. A presto.

Marco Fantuzzi

Attendo

 

Non ci sono braccia da stringere

In queste notti tediose

Né volti da accarezzare

Su cuscini dispersi.

 

Non ci sono bocche da baciare

Nei rimpianti del giorno

Né lingue da aggrovigliare

Sulla strada del ritorno.

 

Non ci sono sensi da appagare

Nei ricordi di ieri

Né spiriti da glorificare

In un domani di preghiera.

 

E io attendo impaziente

Che il sole emerga dalle ombre scure

Attendo il mattino, il nuovo giorno

Attendo la rinascita tra ceneri di parole desuete.

 

Marco Fantuzzi

13-09-2015