Una richiesta…

 

Buongiorno amiche ed amici di wordpress. Ultimamente sono stato un po’ più assente del solito, il motivo è che sto preparando la pubblicazione del mio primo libro di poesie e chiedo la vostra partecipazione per la scelta del titolo: ne ho in mente alcuni, ma o sono troppo banali o troppo pretenziosi. Confido nel vostro aiuto per chiarirmi le idee, visto che avete letto la maggior parte delle mie poesie. Vi ringrazio fin d’ora. Buona giornata e un sorriso.

 

Marco Fantuzzi

17 pensieri riguardo “Una richiesta…”

  1. Caro Marco,il titolo di una raccolta poetica solitamente si sceglie con cura,racchiude un tema che spesso il Poeta celebra con i suoi scritti…qualche volta si opta per un termine che rappresenta il “cuore” della propria Poesia…premesso questo, accolgo con piacere il tuo invito perchè ho letto e leggo volentieri i tuoi scritti e perchè ammiro l’umiltà con la quale hai posto questa domanda ai tuoi lettori..sono venuta a fare un’incursione veloce tra le tue parole ed ho notato che ci sono parole e termini che spesso si ripetono nelle tue Poesie e che mi sono rimasti impressi..quasi come un tratto personale…tutto tuo, tutto Marco Fantuzzi ( tra l’altro hai un bellissimo nome , facile da ricordare..) detto questo la mia proposta è : Canto del Tempo… o qualcosa del genere…valuta tu se prenderlo in considerazione o meno…a me piace e rispecchia i tuoi scritti, se mi viene in mente ancora qualcosa…te lo scrivo…un abbraccio! Un sorriso.
    Giusy

    Piace a 1 persona

    1. Cara Giusy, mi rendo conto bene quanto sia importante la scelta del titolo, infatti solitamente sono gli editori che lo scelgono, ma avendo deciso di sostenere entrambe le parti spetta a me l’arduo compito. Subito avevo pensato a POESIE-VOLUME 1 (banale), IL RESPIRO DEL MONDO (pretenzioso) poi ad un più semplice RESPIRI. Ma anche la tua scelta è molto bella, anche se mi sembra un po’ leopardiana (anche se devo dire che quanto posso cerco una certa cantabilità dei versi). Comunque aspetto, tra l’altro ho mandato una parte di poesie a tre piccoli case editrici (anche se una versione più corta di quella che ho preparato adesso). Comunque nel fine settimana decido perché volevo che fosse pronta per il mio sessantesimo compleanno. Grazie Giusy, buona giornata! 🙂

      Piace a 1 persona

  2. caro marco, non avendo letto bene tutte le tue poesie e, non essendo portata per i titoli, neppure per la roba mia, non sono certo qualificata a consigliarti, seppure vorrei aiutarti. Dal canto mio, quando mi trovo in situazioni simili io scelgo una parola dell’intero testo, una di quelle con cui si inizia una frase chiave oppure il titolo stesso di una delle poesie. l’empasse della scelta è un fenomeno molto umano e forse non solo, ad esempio senti questa, (che forse già conosci): “Intra due cibi, distanti e moventi / d’un modo, prima si morria di fame, / che liber’uomo l’un recasse ai denti;”. buona fortuna

    "Mi piace"

    1. Cara fede, ti ringrazio per la citazione colta, non la conoscevo, di chi è? mi sembra scritta in volgare. Comunque una mezza idea me la sono fatta e l’altra mezza me l’hanno suggerita: a piedi non sono. Adesso devo inserire il titolo sopra un’immagine che mi piace molto. Purtroppo sono molto imbranato con Photoshop. “speriamo che me la cavo”

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.