Ti amo

Ti amo,

è l’unica cosa … che so dire,

ti amo e basta,

nel vento d’aprile che cattura

i lillà, in fiore

come la tua giovane età,

nel vento d’ottobre

che spoglia gli alberi

e li colora sul tuo viso,

luminoso come l’amore

che abbiamo acceso.

Ti amo,ti amo

di baci e carezze

nell’anima tua.

 

Marco Fantuzzi

San Valentino

È la dolcezza dell’amore che vi ha portato qua,

tra poesie e canzoni, adorate la vostra festa

e benedite la gioventù che avete in cuore,

sollecitate gli occhi sull’amore degli anni,

che mai manchi sulla vostra tavola,

lasciatela sempre imbandita.

Una nuova primavera sta per arrivare,

e i vostri cuori servirà a rafforzare

perché lassù c’è un santo che vi adora

 

BUON SAN VALENTINO!

 

Backup_of_San Valentino crepa definitivo gialloMarco Fantuzzi

Racconto_6

…ormai la sua poesia aveva raggiunto uno stato di grazia che apriva sempre più il mio cuore e in risposta ad una mia poesia un’altra che mi descriveva a fondo:

Belle le tue parole

Bello il tuo cuore

Belli i tuoi pensieri

Che cercano amore…

Poi Lei mi spedì delle sue foto che le avevo chiesto e una bellissima lettera in cui si raccontava e alla fine chiedeva che fossi io a parlare.

Io cominciavo a capire che ormai era ora di dichiararsi, lei era contenta di quello che avevo scritto, io ero felice di sentirla così vicina, ancora non immaginava cosa stavo per scriverle.

Lei mi scrisse queste parole:

«Sei davvero galante, grazie…non so chi ti ha ridato allegria, mi piacerebbe pensare di essere stata io, ne sarei felice.»

Così le risposi lasciandola senza parole e senza fiato, incredula ma felice:

«Sei sempre tu a rendermi felice o triste, a seconda che arrivino o no le tue lettere…
Sei sempre tu nei miei pensieri migliori…
Sei sempre tu a ispirarmi e a fare di me una persona migliore…
Sei sempre tu…
Sono sempre io a essere invadente, mi manchi molto…»

Lei mi rispose con queste seducenti parole:

«Dolcissimo amico mio, bello questo sogno, non voglio spegnerlo e nemmeno voglio forzare per farlo vivere, voglio assaporarlo, gustarlo, cullarmi in esso e tenendolo caro e stretto a me, lasciare che mi avvolga e continui a farmi sognare.»

Poi mi scrisse un’altra poesia:

Ragazzo che parli di te

Con quel tuo modo un po’ frenato

Che vorresti tanto dire ma che temi del tuo dire …

ed io ti voglio già molto bene.

Continua…

(grazie all’amica che mi ha regalato le sue emozioni, per rendere più lieti questi miei scritti).

 

Marco Fantuzzi

San Valentino

Evento di San Valentino

Eccoci qua, la locandina dell’evento è pronta. Io e Valeria stiamo provando e riprovando per rendere la serata gradevole a tutti i convenuti. Sarà una bella sorpresa, per me sicuramente, visto che si tratta della mia prima esibizione pubblica. Quindi IN BOCCA AL LUPO per la serata!

Se siete da queste parti passate a salutarci, si tratta di una Prima dello spettacolo da noi ideato, il futuro ce lo inventeremo!

Grazie a tutti!

Marco

Bob Geldof – A gospel song

… e mentre leggo i vostri post, amiche ed amici miei…questo gira sul piatto, un vecchio Thorens d’annata, il primo con il controllo elettronico della velocità…e un’altra vecchia Ortofon a graffiare il vinile…Buon ascolto!

Marco