Via Corti

Non c’è pace nel parco dei ricordi,
sirene spezzano un sottofondo di rumore
(il tuo lungo letto di dolore)
nel brusio costante una città sempre sveglia.
È solo un vecchio parco
(tu e lei bambini)
un vecchio scivolo, rosso e sgangherato,
due piccole altalene oscillano al vento,
un mondo dimenticato nelle illusioni.

Marco Fantuzzi

3 pensieri riguardo “Via Corti”

I commenti sono chiusi.