Una stazione buia

Una stazione buia,

una notte senza stelle,

un vento gelido

raffredda il mio cuore.

Guardo i binari,

lì, veloce sei fuggita,

il freddo acciaio

ci ha diviso per sempre.

E ora chi scalderà il mio cuore?

 

Marco Fantuzzi

 

6 pensieri riguardo “Una stazione buia”

I commenti sono chiusi.