Un naufragar di onde

Un naufragar di onde

su avite spiagge,

nel cullare di impeti pacifici

creste spumeggianti alla deriva.

Cieli scuri in gramaglie

per una tempesta in arrivo,

fulmini e scoppi,

vele strappate, vite divelte.

Vascelli a fondo sbattuti

su fosse abissali da cui

nemmeno il ricordo risale

nella fragile mente di noi uomini.

Marco Fantuzzi

One thought on “Un naufragar di onde”

I commenti sono chiusi.