E qual è la strada giusta

E qual è la strada giusta per il mio destino,

quale amore brucerà sul mio cammino,

spirito mio che drappeggi ore di infernale apatia,

come tralci di vite sospesi a lacrimare al cielo!

Infinite velleità si infrangono su muri di sostanza,

udir non posso, e già questo è grave,

ma non ho occhi neppure per vedere

e non odoro i tuoi profumi, mia dolce Musa!

 

Marco Fantuzzi

2 pensieri riguardo “E qual è la strada giusta”

I commenti sono chiusi.