Vomito una speranza d’amore

Vomito una speranza d’amore,

come bava di lumaca rimane scia

dei miei rigurgiti.

Nacqui libero e libero morirò,

i vostri vincoli di uomini diversi

non mi spaventano.

C’è un luogo nel mio cuore

Che voi non raggiungerete,

colmate i vostri sguardi

di insopprimibile pietà.

Non è un atto d’accusa il mio,

come potrei, finirei nelle vostre prigioni

a consumare il mio tempo,

e questo non ve lo concederò.

Salirò in alto, per ammirare la diversità

Per apprezzarla meglio,

non per deridervi, non l’ho mai fatto,

tutti gli uomini meritano rispetto

se cullano la diversità come fonte

di eterna giovinezza, perché oltre

un cuore puro non può andare.

 

MarFan

4 pensieri riguardo “Vomito una speranza d’amore”

I commenti sono chiusi.