I miserabili

I miserabili,

uomini sotterranei

(di loro non c’è traccia)

come topi di fogna

alla ricerca della sopravvivenza.

Volti emaciati dal dolore,

corpi come scheletri invernali

coperti di cenci

e di un tanfo insopportabile.

Come può l’uomo

ridursi in cotal stato.

Quale società

produce simili abomini.

Non c’è pace

nel cuore degli uomini,

non c’è felicità,

solo sangue e dolore.

 
Marco Fantuzzi

6 pensieri riguardo “I miserabili”

I commenti sono chiusi.