Mecenate

Mecenate, amico mio,

tu che hai sempre sostenuto

la mia amicizia, “quo vadis?”

Verso cieli limpidi come cristallo

dove la mente umana non può arrivare.

Tu, che hai avuto natali

di umile e apprezzabile origine,

per sempre vivrai

tra terre profumate di ulivi

e l’aria gravata dal sale.

Marfan's poetry