Siamo un pianeta

Siamo un pianeta votato alla morte, finché non decideremo che vogliamo invertire la tendenza, distruggiamo ogni giorno la vita e la avveleniamo in modo dissennato nei tre elementi vitali per la nostra sopravvivenza: terra, acqua e aria.

Credo che non esista un punto di non ritorno per la Terra, credo invece che esista per l’uomo, anche se nessuno lo sa con certezza, quindi nell’incertezza si continua nell’opera di DISTRAZIONE DI MASSA che altro non porterà se non a una DISTRUZIONE DI MASSA, perché quando ce ne accorgeremo ci saremo talmente dentro che non riusciremo ad uscirne e incolpare gli altri non ci sarà di nessun aiuto.

Saremo all’inizio della SESTA ESTINZIONE DI MASSA e saremo cresciuti talmente tanto che non potremo non esserne gli attori principali.

Marco Fantuzzi

5 pensieri riguardo “Siamo un pianeta”

  1. avremo quel che meritiamo per la nostra grande incapacità di prendere decisioni drastiche ma efficaci, l’ignoranza non è neppure da tirare in ballo, non ci sono scuse, l’informazione esiste da tempo e siamo perfettamente consapevoli dei danni che continuiamo a provocare. chi è causa del suo male…

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.