Sono un milione

Sono un milione le specie a rischio d’estinzione, l’unica che meriterebbe l’estinzione è invece più viva e vegeta che mai: l’unico scopo della sua vita è distruggere gli altri e nel più breve tempo possibile.

Non si spiega altrimenti il suo desiderio di autodistruzione: è l’unica specie che distrugge l’habitat in cui vive; chi afferma il contrario è un ignorante o un folle.

Non sto dicendo che tutte le persone siano così, probabilmente la maggior non lo è , ma quella minoranza che detiene la ricchezza che riempie i forzieri dei paradisi fiscali, certamente sì, e sono loro che, con le loro scelte inique, fanno i danni maggiori.

Non si spiega altrimenti perché tutti i giorni politici e imprenditori ci dicano che dobbiamo far crescere il PIL, come se quello fosse l’unico elemento per misurare il benessere di una società.

Forse non hanno idea di cosa sia l’OVERSHOOT DAY, la giornata del debito ecologico: dovrebbero studiare un po’ di scienze naturali per capire che la Terra è un contenitore di dimensioni finite e non potrà essere sfruttato in eterno.

Marco Fantuzzi

One thought on “Sono un milione”

I commenti sono chiusi.