Diritti umani

Esiste ancora lo spazio per il riconoscimento dei diritti umani di una persona qualsiasi? Direi di no! Per il semplice fatto che non esistono persone qualsiasi, ma persone che vivono nei loro pieni diritti (poche migliaia, forse centinaia di migliaia, qualche milione a voler essere ottimisti).

Ma le altre centinaia di milioni, ormai parecchi miliardi, che diritto di vita hanno se vivono in un paese in guerra, senza risorse, sotto dittatura. È questo il futuro che ci aspetta, solo persone ciniche e spregiudicate hanno diritto a vivere, le altre sono solo carne da macello, private di ogni dignità, ostaggio del più bieco razzismo, perché questo ci accompagna da sempre.

MORS TUA, VITA MEA: questo succede tutti i giorni, anche nei paesi più democratici, anche a casa nostra, in paesi che si considerano culle di civiltà antiche, e vien facile pensare alla cultura greca, a quella latina, alla Mezzaluna Fertile che tanto ha generato nei millenni passati.

Forse un giorno riusciremo ad uscire da questa logica, necessaria quando l’uomo arrivò sulla Terra, un posto altamente inospitale, ma non dovrebbe essere rivolto alla tua specie oggigiorno, perché siamo ad un livello di benessere in cui tutti potremmo avere uno stile di vita almeno decoroso.

Quando arriverà quel giorno?

 

Marco Fantuzzi

23-10-2015