E laggiù sul fiume

E laggiù sul fiume

un acquerello di colori

tra terrazzi di ombre scure,

nell’immagine turchese

scendono acque verso il mare,

via nel lento scorrere

come una vita che si appiattisce,

negli anni attesi la vertigine è passata

e odo canti tra fronde ombrose

a rimembrar i tuoi anni.

L'immagine può contenere: testo

 

Qui

Sono qui

e ascolto il rumore del fiume,

sono qui

nell’ombra della mia luce.

C’è vita

tra i sassi lisciati dal tempo

nelle acque

scure di fango.

Là dove prima era quiete

ora è tempesta,

dove prima era vita

ora è silenzio.

Vite sradicate

nell’impetuoso divago,

ora riportate

nel lento fluire.

 

Marco Fantuzzi

11-04-2015

Domenica

Odio la domenica senza sole

in cui sembra mancare la vita,

un cielo grigio

triste come la mia anima.

La pioggia batte lenta,

su parchi desolati

su strade vuote

su macchine al rallentatore.

Il cielo è vuoto di uccelli

il prato è vuoto di insetti

solo il fiume è pieno

e si riempie sempre più.

Si gonfia e scoppia

e spacca gli argini

e trascina in un vortice

come la vita dentro me.