Pensieri d’autunno

Un vento impetuoso

soffia parole nei nostri pensieri

e ci porta profumo di castagne,

l’umido dei boschi,

il vino fresco di vendemmia.

Si sposano freschi sapori di montagna,

di foglie accartocciate

di passi su foglie ingiallite.

Ricordi di gioventù

profumi di pini e castagni

di aria fina, di cieli tersi.

E acque limpide

in cui sfuggono trote in cerca di felicità.

Marco Fantuzzi

Senza radici

Io non voglio combattere

contro la mia stessa stirpe,

quale disegno divino

è mai questo!

Perir dobbiamo per sopravvivere!

Siam forse foglie

che rinascer son pronte a primavera?

Che arcano mistero è (ormai) la vita!

Tu uomo che sai di me,

che sai dei miei pensieri,

esili

come foglie staccate dal ramo.

Liberi come nuvole allo sbando,

che il vento sospinge qua e là.

Così son io,

senza possenti radici a trattenermi.

Marco Fantuzzi