Ogni giorno una luce

Ogni giorno una luce diversa,

mi penetrano i tuoi occhi

chiari e luminosi nell’alba,

tenui e neutri nel tramonto

e neri come la notte che mi avvolge.

I tuoi capelli corvini,

screziati da lame di luce,

incorniciano il giovane volto

liscio e sereno…

e le tue gambe lunghissime,

degne di un elegante trampoliere,

si appoggiano a sfiorar le rive.

Marco Fantuzzi

Ti amo

Ti amo,

è l’unica cosa … che so dire,

ti amo e basta,

nel vento d’aprile che cattura

i lillà, in fiore

come la tua giovane età,

nel vento d’ottobre

che spoglia gli alberi

e li colora sul tuo viso,

luminoso come l’amore

che abbiamo acceso.

Ti amo,ti amo

di baci e carezze

nell’anima tua.

 

Marco Fantuzzi

Vecchi pensieri

C’è giustezza intorno a noi,

cui rivolgersi,

devi solo raccogliere

le tue forze.

 

La poesia

è il sole e la luna

che si cercano.

 

Siamo soli nell’universo

crescere fino ad estinguerci

l’intelligenza umana è anche questo.

 

Fare l’amore

e abbandonarmi a te

è pura poesia.

 

La luce dell’alba

è il canto di un uccello.

 

Terra grassa ricca di vita

brulicante come una palude.

 

Marco Fantuzzi – settembre 2013

8 Marzo

Quale festeggiar ti compete,

lieta festa tutto l’anno

è la vita tua

se amor ti coglie,

se lasci i tuoi pensieri

disperdersi nel vento,

leggere piume

che altre coglieranno.

Una vita indifesa,

per questo ti fai forte

per questo ti ribelli

e a volte ti arrendi.

Ma c’è luce negli occhi tuoi spenti

c’è forza negli occhi tuoi stanchi

c’è amore nell’intensità del dolore.

Marco Fantuzzi

Sono nel buio

Sono nel buio

del mondo,

ignaro della luce

che brilla nelle stelle.

Ascolto il mio cuore

in sconfinati silenzi.

C’è un amore

che toglie il sorriso,

che brucia

ogni emozione.

Il mio lento parlare

si sta spegnendo.

Il tuo lento incedere,

una vera grazia,

riempie il cuore

di estasi e tormento.

Hai l’eleganza

di una garzetta in volo

nel tuo virgineo vestito,

sull’oro del tramonto.

Hai spiccato di nuovo il volo,

benedetta te e il tuo amore.

Marco Fantuzzi

Compleanno (di un’amica)

Dove sei angelo mio,

non certo in paradiso,

lungo è ancora il tuo cammino,

ma io non sono al tuo fianco.

Io che mi accontenterei

di calpestare i tuoi passi

(senza raggiungerti mai)

estasiato dal candore che emani

assillato da mille e mille pensieri.

Luce e ancora luce emana il tuo viso

dove il tempo ha scavato i suoi anni

tra i grovigli ansiosi di una lunga vita.

Ma il sorriso ti dona

una giovinezza sconosciuta,

i tuoi sensi mi inebriano

la tua pelle profuma.

Gli anni non sono passati invano

ma io dovrò sempre rincorrerli

per un briciolo di felicità.

Marco Fantuzzi