L’immane vuoto

L’immane vuoto, uno sputo d’oscenità,

il buio e intorno il nulla,

un buco nero e il suo orizzonte degli eventi.

La luce inghiottita per sempre,

tu, noi, spariti nel nulla,

in questo mondo osceno

non c’è spazio per i buoni propositi.

Tu, l’altro, il diverso siete merce di scambio,

emarginati i tuoi ideali, le tue speranze.

La tua illusione è tutto ciò che resta,

negli occhi solo polvere

che un vento di civiltà non spazzerà,

perché il fallout è completo.

Marfan's poetry

È caduto il cielo

È caduto il cielo,

ma ormai era in disuso,

nessuno più si rivolgeva a lui

e incurante egli dimenticò

uomini e donne.

Nemmeno le preghiere ascoltava più,

e scendere continuava

su queste persone

senza fede alcuna.

Malanimo di un mondo,

che ognora non dà pace

eppure un dì era sì loquace!

Marco Fantuzzi

Un mondo ignobile

Un mondo ignobile è quello che uccide i bambini, che lascia le donne in balia della violenza maschile, che emargina gli anziani, che isola i disoccupati, che colpevolizza i diversi, che si fa bello delle sue leggi e dei ricchi che le hanno create (c’è stata una lotta di classe tra ricchi e poveri, ma l’hanno vinta i primi), che crede in un Dio perché è senza fede e in nome suo stupra e uccide (sono una scusa le guerre di religione).

Un mondo che distrugge se stesso, un paradiso che ci è stato donato, e che era solo da plasmare, ma non a nostra immagine e somiglianza, ma nel gusto della condivisione con gli altrui esseri viventi; e invece non contenti di avere reso irrespirabile e invivibile questa nostra Terra siamo alla ricerca, già da tempo, di un pianeta su cui emigrare.

Povero esule, che non si accontenta del luogo natio, non perché qualcuno lo scaccia a forza in nome di un diritto razzista di schiavitù che è marchiato a fuoco nel nostro cuore prima ancora che nei nostri geni, ma perché il luogo natio non c’è più.

Povero esule, sei l’essere vivente più imperfetto che sia mai comparso sulla Terra, forse dovresti vivere in anarchia, senza riproporre i tuoi geni nei destini di altri; non dispero che un giorno troverai questa consapevolezza per vivere ed estinguerti!

Marco Fantuzzi

Van Morrison – Astral Weeks

… e mentre io scrivo versi d’amore, per la delizia dei vostri sensi, sul piatto Van Morrison dice la sua in Settimane Astrali:

… per nascere di nuovo … in un altro mondo, in un altro tempo, in un altro luogo … io sono nient’altro che uno straniero in questo mondo

 

Fantasmi

I fantasmi

non son carne viva,

ma più di lor

hanno una vita attiva.

Dormir non li abbisogna,

notte e dì un gran daffare,

ma tu li vedi solo all’imbrunire

quando ti fermi a rallentare.

Spiano ognor le tue mosse

t’intralciano a piacer

son tutte scosse,

Sono ombre di altrui vita

che altro non sanno

che vagar pel mondo

in cerca di una pace che non hanno.

 

Marco Fantuzzi

17-06-2015

Domenico

Quale coma inverecondo

ha potuto portarti via,

ti ha sconnesso dal mondo

definitivamente.

Ora c’è solo silenzio

ma la tua mente

albergherà per sempre

nei nostri cuori.

Le tue parole,

la tua voce,

il tuo sorriso,

saranno la nostra vita.

È solo un corpo che se ne va

rimane tutto il resto

ad allietare i tuoi compagni.

Hai seminato amore

nei campi fertili della nostra vita,

tutti noi raccoglieremo il frutto

della tua amata terra.