Premio “Talento Innato”

Immagine

 

Il premio nasce dal desiderio di Carla (http://ladimoradelpensiero.wordpress.com) di donare la meritata visibilità ai bloggers che, con la loro presenza, arricchiscono WordPress.com e, con accordata disponibilità, spalancare una finestra sul loro animo, scoprendoli un po’ di più. Si ringrazia One Shot, appassionato di fotografia, http://lanimadiunoscatto.wordpress.com , per aver concesso di usare uno dei suoi scatti.

Regole:

– Utilizzare il logo (perdonate l’artigianalità)

– Menzionare chi vi ha nominato

– Nominare 10 Blogger, nei quali scorgete la dote del Talento, notificando loro la nomination

– Rispondere alle seguenti domande:

  • Quando hai capito di amare la “scrittura”?
    (da pochi anni, galeotto fu un corso di memoir c/o la biblioteca della mia città)
  • Ti ispiri mai alla tua realtà?
    (spesso, ma non necessariamente)
  • Se potessi partecipare e vincere una competizione letteraria o fotografica importante, quale sarebbe?
    (non sono particolarmente ambizioso ma un Premio Nobel non sarebbe male, o un Nikon Photo Contest)
  • In cambio di una ingente somma di denaro, riusciresti a realizzare qualcosa lontanissima dalle tue corde?
    (credo di no, ma nella vita difficile predire il futuro, meglio rimanere nel presente)
  • Ami sperimentare?
    (Sì, mi piace scrivere cose diverse, anche se non sempre le pubblico)

– Offri qualcosa di inedito alle persone che ti seguono e credono nelle tue capacità.
(per stasera ho raccontato abbastanza di me, alla prossima…)

 

Nomination: tutti i blogger che mi seguono (non me la sento di fare torti a nessuno, chi leggerà si senta nominato).

Con parole di Carla

Grazie a tutti per le emozioni che donate!

Parole e versi

Dimmi perché

non sei contento

della tua condizione,

chi te l’ha imposta?

Il tuo talento

ti ha portato fin qua,

di che ti lagni!

Il cielo, il fato,

il vento dei mari

e quello delle valli

ti hanno portato in dono

parole e versi.

Usali per raccontare

la fatica del contadino,

la superbia del re,

l’amore per un figlio.

Che le genti

lodino il tuo sapere

e di lui

si riempino la bocca.

Marco Fantuzzi