Terrore

Ora i paesi “civilizzati” sono sotto scacco al terrorismo (a sentir loro), ma sono sempre loro che lo alimentano con vendite sottobanco di armi e di tutte le diavolerie che occorrono a questi che sono semplici criminali, che sfruttano la religione come paravento, interpretando alla lettera ciò che è scritto nei testi sacri. Forse che anche i mafiosi non vanno a messa la domenica?.

Ma nessuno ricorda, o forse vuole forse dimenticare, quando ancora la parola terrorista non era stata coniata, chi si comportava da “terrorista” nelle colonie che aveva conquistato con la forza senza nessun merito.

Quale altra specie semina il terrore tra i suoi simili, cerca di piegare a sé i ritmi della natura, si sente pervaso da deliri di onnipotenza e distrugge l’habitat in cui vive, chi è il terrorista…

L’uomo da sempre è terrorista, perché da sempre ha seminato il terrore, dalla notte dei tempi e ancora più ha fatto un salto di qualità quando ha capito che dopo aver piegato a sé tante specie animali, di aver vita facile anche con la sua stessa stirpe: se non è un suicidio questo…

Marco Fantuzzi